Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

6 febbraio 2009

Che cena quella cena con Berton e a tutto Ferrari!

La cena  proposta da casa Ferrari martedì 3 febbraio da Trussardi alla Scala, chef Andrea Berton, nell’ambito di Identità Golose fa parte di quegli eventi che chiedono di essere collocati tra gli indimenticabili. Per tanti motivi: per l’esclusività, per i nomi dei partecipanti, per la straordinarietà del menù firmato da Andrea Berton, per l’eccezionalità del Ferrari che s’è accompagnato ai piatti proposti, dimostrando, ancora una volta, che un pranzo a tutte bollicine Ferrari è un’altra cosa. Esagerazioni? Affatto, tant’è vero che le immagini della cena sono finite in ben due telegiornali nazionali, Studio Aperto  di Italia 1 e Tg24 di Sky. Ovviamente, a questo punto,  scatta la curiosità per menù ed etichette Ferrari servite. E vi accontentiamo: Ferrari Perlé 1990 in jeroboam per l’aperitivo animato da deliziosi stuzzichini; magnum di Giulio Ferrari 1997 per cardo gobbo, bagna cauda, capasanta alla plancia e tartufo nero e il successivo riso mantecato alle erbe con olive taggiasche, polvere di cappero e coda di gambero Sicilia; l’ultima creazione Ferrari, ovvero Perlé Nero 2002 per il merluzzo nero alla pizzaiola; Ferrari Perlé Rosé 2001 proposto in magnum per  la costoletta d’agnello con mille foglie di patate al fumo e carciofi brasati. In chiusura, cremino al caffè con sfera al limone al quale s’è accompagnata la Segnana Sherry Cask. Ovviamente, c’era anche la Surgiva.