Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

9 luglio 2015

Ferrari tra le eccellenze dell'enogastronomia italiana al 5° “Italian Cuisine in the World Forum”

Il Forum si è aperto il 28 giugno con una cena di benvenuto presso la Fabbrica di Pentole Agnelli, dove si è brindato con Ferrari Perlé; ai fornelli dell'Agnelli Cooking Lab si sono alternati tre grandi chef italiani come Chicco Cerea, tre stelle Michelin, Claudio Sadler e Tano Simonato, rispettivamente due e una stella Michelin e Matteo Scibila. Un’occasione per riunire grandi eccellenze dell’enogastronomia italiana, tra cui anche Grana Padano, altro importante sostenitore dell’evento.

Il 29 giugno imprescindibile una visita a Expo Milano, dove gli chef sono stati accolti al Ferrari Spazio Bollicine per un aperitivo prima di pranzare al ristorante di Eataly. La sera invece cena al Grand Hotel Villa Torretta di Milano dove hanno cucinato altri chef stellati italiani del calibro di Sergio Vineis, Felice lo Basso, Daniele Repeti e Kentaro Torii; immancabile l’aperitivo a base di Ferrari  Riserva Lunelli.

Il giorno successivo tutta la “brigata” si è trasferita a Firenze, data la collaborazione con l’Istituto Lorenzo De Medici, che da oltre 40 anni promuove la cultura italiana nel mondo; questa giornata è stata l’occasione per presentare il progetto di “Firenze (Toscana) Capitale della Cucina Italiana nel Mondo” e la Scuola di Cucina del Mercato Centrale come nuovo centro simbolico del network di itchefs- GVCI nel mondo. In serata a Villa Artimino, tra i colli fiorentini, un borsa dei prodotti agroalimentari di eccellenza si è conclusa con una cena dove le Cantine Ferrari hanno offerto agli ospiti un aperitivo con due Trentodoc: Ferrari Perlé e Ferrari Perlé Rosé.