Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

Ferrari promuove una cultura del bere responsabile che è parte dell’Arte di Vivere Italiana.

E’ una cultura legata alla ritualità del cibo e alla celebrazione dei momenti di convivialità, dove il consumo è moderato e consapevole.

Entra nel sito ferraritrento.com solo se condividi questo approccio e se hai l’età legale per bere alcolici nel tuo paese: ti aspetta un percorso all’insegna dell’eccellenza.

19 Ottobre 2017

Il Ferrari Perlé Bianco primo nella classifica dei “100 vini da bere subito” della Guida dei Vini d’Italia 2018 de L’Espresso

Un altro fantastico riconoscimento per il Ferrari Perlé Bianco Riserva 2007, che è stato giudicato dalla Guida Vini de L’Espresso primo tra i “100 vini da bere subito”.
La storica e prestigiosa guida, che è stata presentata nella sua edizione 2018 con un evento alla Stazione Leopolda di Firenze il 19 ottobre, anche quest’anno ha scelto la formula innovativa di stilare quattro grandi classifiche, ognuna pensata per una diversa tipologia di consumatore, riuscendo in questo modo ad avvicinare un pubblico di appassionati e non solo di addetti ai lavori.
La classifica dei “100 vini da bere subito” dove ha trionfato il Ferrari Perlé Bianco, è pensata per consumatori attenti, spesso giovani sotto i 35 anni e donne; il nuovo Trentodoc, sul mercato da poco più di un anno, ha conquistato per la sua personalità versatile e la sua eleganza, che gli oltre otto anni di affinamento sui lieviti hanno esaltato regalando una raffinata morbidezza.

Doppia conferma, invece, per il Giulio Ferrari Riserva del Fondatore, inserito con l’annata 2006 nella classifica dei “100 vini da conservare”, e con l’annata 1996 fra i “100 vini da riassaggiare”. Il fuoriclasse di Casa Ferrari si conferma l’icona delle bollicine italiane d’eccellenza.

Durante la presentazione della guida è stato premiato Alfredo Buonanno, del ristorante Krèsios, come miglior sommelier dell’anno secondo l’Espresso.