Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

26 maggio 2015

Le Cantine Ferrari tra i protagonisti di Cibo a Regola d’Arte

Cantine Ferrari protagonista degli incontri di “Cibo a Regola d’arte”, la terza edizione dell’evento organizzato da Corriere della Sera e La Cucina del Corriere negli spazi della Triennale a Milano dal 19 al 24 maggio. Una iniziativa dedicata ad appassionati che hanno potuto conoscere più da vicino produttori, territori e materie prime attraverso masterclass di grandi chef, protagonisti del buon cibo e del buon vino italiani, laboratori e show cooking.

Dopo aver inaugurato la kermesse il 19 maggio con un brindisi di Ferrari Brut Orgoglio Italia Trentodoc, le Cantine Ferrari hanno dialogato con la platea in altri tre appuntamenti.

Il 20 maggio Camilla Lunelli, responsabile Comunicazione di Cantine Ferrari e Alfio Ghezzi, chef di Casa Ferrari, hanno conversato con Marco Cremonesi sul mondo Ferrari Trento e gli interessanti abbinamenti in cucina delle bollicine simbolo del lifestyle italiano nel mondo.

 Il 22 maggio è stato invece lo chef Davide Oldani a proporre l’originale accostamento del salame con un Ferrari Brut Orgoglio Italia, improvvisando poi in un fuori programma una sciabolata “a regola d’arte”.

Ha chiuso la serie di appuntamenti il 24 maggio una “Wine Experience” di Cantine Ferrari condotta dal Presidente Matteo Lunelli. L’eleganza delle bollicine di montagna è stata raccontata a voce e tramite una degustazione guidata di Ferrari Perlé, Ferrari Perlé Rosé, Ferrari Perlé Nero, Ferrari Riserva Lunelli  e Giulio Ferrari Riserva del Fondatore.

Tenute Lunelli, il marchio che riunisce le tre cantine della Famiglia, Tenuta Margon, Tenuta Podernovo e Tenuta Castelbuono, ha offerto invece una Wine Experience condotta da Marcello Lunelli, enologo del Gruppo e Presidente di Tenute Lunelli, dove si sono degustati  Villa Margon, Teuto, Lampante e Carapace.