Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

29 Marzo 2019

Al Quirinale si è brindato Ferrari alla visita del Presidente cinese Xi Jinping

Le bollicine Ferrari, brindisi italiano per eccellenza, suggellano ancora una volta importanti momenti della vita istituzionale italiana. Questa volta è stata l’occasione della storica visita del Presidente della Repubblica Cinese, accolto dal Presidente Mattarella con un Pranzo di Stato al Quirinale, in onore suo e della moglie, la sera del 22 marzo, insieme a una delegazione di imprenditori e figure di spicco della società e dell’economia cinese ed italiana.

Il Ferrari Trentodoc Perlé Nero Riserva ha aperto il pranzo accompagnando gli antipasti: robiola di Roccaverano con pere candite, patate rosse con crema allo zafferano e scampi con gelatina al limone, a cui sono seguiti dei tortelli “di carbonara”, un lombetto di vitello al tartufo nero e il classico babà napoletano.

Nella sua visita in Italia il Presidente ha firmato 29 accordi istituzionali e commerciali fondamentali per il  Made in Italy, in cui il vino è certamente uno dei prodotti di spicco sia a livello quantitativo sia simbolico: non è un caso probabilmente, che i due momenti più “mediatici” della visita siano stati proprio il pranzo di Stato e la colazione il giorno seguente con il Primo Ministro Conte, dove l’enogastronomia italiana ha ancora una volta rappresentato una delle eccellenze del nostro Paese.