Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

13 maggio 2015

Brindisi Ferrari con il Brut Orgoglio Italia all'inaugurazione del Padiglione Italia di Expo 2015

Non c'è un brindisi, nei maggiori avvenimenti, politici, istituzionali, culturali, sportivi, dell'ultima storia italiana, che non sia stato firmato dalle etichette Ferrari.

Una regola confermata con naturalezza l'1 maggio, quando l'Expo 2015 ha preso il via, nel brindisi augurale del Padiglione Italia. Qui, per il pranzo curato da un grande nome dell'alta ristorazione quale Peck, è convenuto il fior fiore delle eccellenze di mezzo mondo che avevano partecipato, poco prima, al taglio del nastro di Expo 2015. C'erano, tra gli altri, il presidente del consiglio Matteo Renzi accompagnato da numerosi ministri italiani e i massimi rappresentanti di 26 Paesi stranieri.

Il pranzo si è aperto con Ferrari, un Ferrari dall'etichetta particolare sulla quale accanto a quelle quattro lettere, Brut, che contraddistinguono le bollicine più famose della casa trentina, appaiono due parole: “Orgoglio Italia”. Un motto voluto per raccontare l'orgoglio di ieri e di oggi. Di ieri perché Casa Ferrari fu premiata con una medaglia d'oro più di cent'anni fa nell'Expo milanese del 1906, di oggi per essere stati scelti dal Padiglione Italia per celebrare i più intensi momenti istituzionali. E perché oggi più che mai le bollicine Ferrari rappresentano il brindisi per eccellenza degli italiani.