Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

19 novembre 2010

Ferrari protagonista in casa Ferragamo in occasione della cena ?A Regola d?Arte?

 E’ immaginabile una cena “A Regola d’Arte” senza il Ferrari? No, conveniamone. E allora si può comprendere come le bollicine Ferrari, ieri sera, in quel di Firenze, siano state tra le protagoniste. L’occasione era, appunto, la cena di gala alla quale s’era voluto dare il titolo “A Regola d’Arte”, realizzata dalla maison Ferragamo a latere del Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze. Teatro di questo pranzo che ha visto a tavola molta bella gente che veniva da mezzo mondo, da Jean-Paul Fitoussi, a Zubin Mehta, da Margherita Buy al sindaco Matteo Renzi, il magnifico palazzo Spini Feroni che s’affaccia in via Tornabuoni, nel cuore della Firenze più antica e più bella. Di Ferrari sono state proposte, assieme ai vini rossi del Borro che sono firmati Ferragamo, le bollicine Maximum Brut e Maximum Rosé.  Nella foto Leonardo Ferragamo con Matteo Lunelli.