Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

19 giugno 2009

Gigi Proietti, Piero Vigorelli e Andrea Guerra fedelissimi di Ponza e amici del Ferrari

E’ giovanissimo il Premio Caletta, essendo nato nel 2008, ma ha già carisma nel panorama estivo per il nome dei giurati, dei premiati, per il fascino del luogo ove si svolge e per la sfilata di moda che si accompagna alla grande serata di premiazione e firmata da stilisti emergenti. E l’edizione 2009, per di più, sarà impreziosita dalle bollicine Ferrari.
Ma andiamo con ordine. Il Premio Caletta viene assegnato, da una giuria che, tra gli altri, annovera quale membro onorario anche Bruno Vespa, a chi del mondo dello spettacolo e dell’arte ha contribuito a far conoscere le bellezze storiche e naturali dell’isola di Ponza.
E la sera di sabato 4 luglio, nell’esito di una cena di gala molto esclusiva che vedrà presenti anche il Ministro Plenipotenziario Elisabetta Belloni, neo-nominato Direttore Generale della Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Esteri, il regista Pasquale Squitieri, Adele Di Benedetto e Alberto Lauretti dell’Associazione Almadela e ideatori della manifestazione, saranno premiati i “fedelissimi” di Ponza che rispondono agli illustri nomi di Gigi Proietti, Piero Vigorelli e Andrea Guerra e abitanti di Ponza meno famosi ma che fanno parte della storia dell’isola, come, per esempio, l’albergatrice che ospitò Benito Mussolini dopo il 25 luglio. Contestualmente si svolgerà anche la premiazione dello stilista emergente che sarà selezionato da una seconda giuria, presieduta da Anna Fendi e che comprende, tra gli altri, Emma Bonino, Federica Alatri (responsabile APT Lazio), Dante e Francesca Ferretti (due volte premi Oscar alla scenografia), Sandro Ferrone, Lilli Garrone (Corriere della Sera), Valeria Mangani (Vice-Presidente Alta Roma).
La cena di gala avrà come protagonista il Ferrari Perlé a tutto pasto e ai premiati andrà un magnum di Ferrari Brut con etichetta ad hoc.