Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

2 febbraio 2011

Grandi emozioni a Identità Golose per la degustazione ?Non solo Ferrari: lo Chardonnay secondo la famiglia Lunelli?

Tutto esaurito a Identità Golose, con molte eccellenze tra i partecipanti, a cominciare da Oscar Farinetti, il geniale inventore di Eataly, per una di  quelle degustazioni che sarà difficile cancellare dai ricordi. Il 
tema era di per sé affascinante: “Non solo Ferrari: lo Chardonnay secondo la famiglia Lunelli” e s’è rivelata una passerella che ha regalato autentiche emozioni. Perché, nella degustazione aperta da Marcello e Matteo Lunelli e conclusa da Luca Gardini, campione mondiale dei sommelier, si sono susseguite preziosità da amatori. Nell’ordine: un grande Trentino Superiore come il Villa Margon 2008 dell’Azienda Agricola Lunelli, un Ferrari Perlé 1999 (dimostrazione della passione di casa Ferrari per la sfida con il tempo su tutte le etichette), un Ferrari Riserva Lunelli 2003, per culminare con lo  straordinario confronto fra due annate di Giulio Ferrari quali il 1993 e 2001. In chiusura, due creazioni della Distilleria Segnana: il monovitigno Chardonnay e la rarissima Segnana Anniversario, figlie dello 
Chardonnay da cui nasce il Ferrari. In abbinamento, un raffinato piatto a tema, “Blanc de blancs”, proposto dallo chef della Locanda Margon Alfio Ghezzi.