Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

15 Maggio 2019

Le Cantine Ferrari protagoniste delle Vernici di Biennale Arte con Venetian Heritage

Le bollicine Ferrari hanno accompagnato le celebrazioni per i 20 anni di Venetian Heritage durante le Vernici di Biennale Arte a Venezia. Un programma fitto di importanti appuntamenti culturali organizzati da Venetian Heritage per i suoi ospiti/sostenitori, che è culminato con il favoloso “Tiepolo Ball” a Palazzo Labia sabato 11 maggio.

Dopo un drink di benvenuto la mattinata dell’8 maggio, la sera del 9 maggio i Trentodoc Ferrari hanno accompagnato la cena alla meravigliosa Abbazia di San Gregorio, un monastero del 14mo secolo dove la celebre Galleria Colnaghi espone fino a novembre 2019 importanti capolavori d’arte rinascimentale e barocca in uno speciale allestimento curato dal designer Chahan Minassian.

Il 10 maggio presso il Museo di Palazzo Grimani si è proseguito con un cocktail per l’apertura della mostra “Domus Grimani 1594 -2019” organizzata dal Polo Museale del Veneto e da Venetian Heritage e finanziata da quest’ultima grazie al sostegno di un anonimo donatore, della Helen Frankenthaler Foundation in collaborazione con Gagosian, della Michelangelo Foundation e di Lady Monika del Campo Bacardi. Contemporaneamente al secondo piano del museo di Palazzo Grimani è stata inaugurata la mostra Pittura/Panorama dedicata all’artista americana Helen Frankenthaler.

Le Cantine Ferrari sostengono Venetian Heritage da molti anni, fondata nel 1999 da Lawrence D.Lovett, Venetian Heritage è un’organizzazione internazionale non profit con sedi a Venezia e New York che sostiene iniziative culturali tramite restauri, mostre, pubblicazioni, conferenze, studi e ricerche, con l’intento di far conoscere al mondo l’immenso patrimonio di arte veneta in Italia e nei territori anticamente parte della Repubblica di Venezia.

I fondi raccolti durante il “Venetian Heritage Biennale Gala Weekend” saranno destinati al restauro dello scalone monumentale rinascimentale della Scuola Grande di San Giovanni Evangelista e al restauro del grande dipinto di Giambattista Tiepolo raffigurante “Il Castigo dei Serpenti” conservato presso il Museo delle Gallerie dell’Accademia di Venezia.