Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

22 agosto 2011

La vendemmia Ferrari al via dal 16 agosto: buona la qualità con punte di eccellenza

I primi grappoli dell’uva chiamata a regalare le bollicine Ferrari della vendemmia 2011 sono stati tagliati, alle 7, il sole era appena spuntato, di martedì 16 agosto nel vigneto Gius che è un piccolo capolavoro della natura per gli umori della terra e per la posizione. Di proprietà della famiglia Lunelli da più di vent’anni, questo vigneto è su una terrazza naturale, alle pendici del Bondone, quindi rivolto a oriente, e abbraccia nella trama dei suoi filari la Locanda Margon (che riapre mercoledì 24 agosto), il ristorante, una stella Michelin, anch’esso di proprietà Lunelli chiamato a esaltare le bollicine Ferrari e a esaltarsi nei suoi piatti che sono una mescolanza di tradizione e innovazione. Vi chiederete che cosa abbiano raccontato questi primi grappoli di uve chardonnay destinate a trasformarsi in Ferrari. E vi rispondiamo subito con le parole di Marcello Lunelli che ha guidato le operazioni della vendemmia: i grappoli erano integri, belli  e predicono una vendemmia che, guardando alla qualità, è sicuramente buona. Con punte di ottima qualità, aggiunge, come si è potuto comprendere dalla qualità delle uve raccolte nel prosieguo della vendemmia. Come dire, insomma, che il Ferrari che si potrà godere tra minimo tre anni sarà all’altezza della sua fama.
La vendemmia 2011 s’è iniziata in ritardo, se si guarda alle prime previsioni che indicavano nella prima settimana di agosto, nella scia di un giugno particolarmente favorevole, il via alla raccolta. Il luglio poco soleggiato ma in compenso con quotidiane escursioni termiche ideali per la maturazione ha poi fatto slittare la raccolta di una decina di giorni. Come nel 2009, quando la vendemmia scattò il 17 agosto.