Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

11 agosto 2013

Le etichette Ferrari presentate da Marcello Lunelli in quattro tra i più famosi ristoranti americani

Prendete i quattro ristoranti più “in” di Chicago, Seattle, Las Vegas e Denver e immaginatevi altrettante cene che si propongono come passerelle per le etichette Ferrari con invitati di gran nome e Marcello Lunelli, vicepresidente Ferrari, a far da cicerone delle bollicine trentine. E’ quanto è successo nella prima settimana di agosto quando Marcello Lunelli, che di casa Ferrari è anche il responsabile della produzione, è stato invitato nei locali-simbolo della miglior ristorazione di Chicago, Il Grace; di Seattle, Il Canlis (nella foto); di Las Vegas, Lo Scarpetta; di Denver, Il Barolo Grill, a presentare e raccontare il Ferrari.
Così in quattro cene, di fronte a grandi nomi dell’enogastronomia americana e di opinion leader in fatto di vini, sono sfilati sui tavoli i Trentodoc Ferrari Brut, Ferrari Rosé, Ferrari Perlé e Ferrari Perlé Rosé, Ferrari Riserva Lunelli 2005 (per quest’etichetta si è trattato di un’anteprima) e Riserva del Fondatore Giulio Ferrari 2001. In due occasioni, Marcello Lunelli ha anche guidato, eccitando curiosità e strappando ammirazione, una miniverticale con tre annate di Giulio Ferrari, il 1993, il 1994 e il 2001, un evento senza precedenti per le bollicine italiane negli States.